Navigation

Coronavirus: Duma russa approva ddl, multe e carcere

Il progetto di legge della Duma prevede tra l'altro cinque anni di prigione per chi verrà giudicato colpevole di diffondere informazioni false sul virus. KEYSTONE/EPA/YURI KOCHETKOV sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 marzo 2020 - 11:50
(Keystone-ATS)

La camera bassa del parlamento russo, la Duma, ha approvato il disegno di legge (ddl) anticoronavirus con il quale affida al governo la possibilità di dichiarare lo stato di emergenza in tutto il Paese.

Il nuovo diritto introduce aspre pene detentive (da due a sette anni di carcere) e multe salate per chi non rispetta la quarantena e favorisce la diffusione della malattia.

Il ddl prevede cinque anni di prigione anche per chi verrà trovato colpevole di diffondere informazioni false sul virus. Lo riportano i media russi.

Secondo la nota esplicativa depositata, il disegno di legge mira a regolare i rapporti derivanti dalla necessità di una risposta rapida alle sfide presentate dalla diffusione della malattia Covid-19. Il disegno di legge consente al governo di dichiarare una situazione di alta allerta o di emergenza in tutto il territorio russo o in particolari regioni e di stabilire regole di condotta obbligatorie.

Al governo è inoltre consentito coordinare il sistema statale unificato di prevenzione e mitigazione delle emergenze e l'elenco delle cause delle situazioni di emergenza viene incrementato con "la diffusione di una malattia socialmente pericolosa".

Inoltre, il disegno di legge consente la restrizione del commercio all'ingrosso e al dettaglio dei farmaci elencati dal governo per un periodo non superiore a 90 giorni in caso di situazione di emergenza o "di minaccia di una malattia socialmente pericolosa".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.