Navigation

Coronavirus: Easyjet riprende voli da Ginevra, mascherina per tutti

Velivoli di easyJet "parcheggiati" a Ginevra nell'attesa di riprendere a volare. KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 maggio 2020 - 14:49
(Keystone-ATS)

La compagnia aerea low-cost Easyjet riprenderà a volare da Ginevra il 15 di giugno. Per ridurre il rischio di contagio da Covid-19, i velivoli verranno sottoposti a disinfezione rinforzata e i passeggeri obbligati a indossare una mascherina.

Easyjet organizzerà da Ginevra collegamenti verso Barcellona, Porto, Lisbona e Nizza, precisa una nota odierna della società.

Easyjet prevede una ripresa graduale dell'attività, partendo da una maggioranza di voli interni e qualche volo internazionale, per poi aumentare al ritmo della domanda crescente dei clienti e dell'allentamento delle restrizioni.

Durante il periodo di immobilizzazione della flotta, la compagnia aerea ha mantenuto in stato di volo gli apparecchi allo scopo di poter riprendere senza indugio l'attività una volta fosse giunto il momento.

Per proteggere la salute dei viaggiatori e del personale di volo, la società prevede una disinfezione rafforzata degli aerei e l'obbligo per il personale di cabina, di terra e dei passeggeri di indossare una mascherina protettiva. In un primo momento, tra l'altro, sui voli di brevi percorrenza non verrà garantito a bordo il servizio ristorante.

I provvedimenti annunciati oggi sono stati messi a punto dalla compagnia assieme alle autorità internazionali e nazionali di volo. Dal Regno Unito, Easyjet conta di riprendere le attività dagli scali di Londra Gatwick, Bristol, Birmingham, Liverpool, Newcastle, Edimburgo, Glasgow, Inverness, Belfast e l'isola di Man. In Francia sono interessati gli aeroporti di Nizza, Parigi Charles-de-Gaulle, Tolosa, Bordeaux, Nantes, Lione e Lilla.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.