Le restrizioni d'entrata in Svizzera sono estese dalla mezzanotte a tutti gli Stati ad eccezione del Liechtenstein. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale per rafforzare la protezione della popolazione dal coronavirus.

L'entrata nella Confederazione è ammessa solo per le persone con un titolo di soggiorno svizzero, che devono recarsi in Svizzera per motivi di lavoro o che si trovano in una situazione di assoluto bisogno. Restano ammessi il traffico di transito e il traffico delle merci.

I competenti organi dell'UE sono stati informati al riguardo, precisa il Consiglio federale. La scorsa settimana il governo aveva già emanato restrizioni d'entrata per i passeggeri provenienti per via terrestre o aerea da Italia, Francia, Germania, Austria, Spagna e da tutti gli Stati che non appartengono a Schengen.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Sondaggio

Raggiungeteci su Instagram

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.