Navigation

Coronavirus: Gb, 'via libera lockdown locali'

Il premier britannico Boris Johnson (foto d'archivio) KEYSTONE/EPA/WILL OLIVER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 luglio 2020 - 13:44
(Keystone-ATS)

Le autorità locali nel Regno Unito avranno da domani la facoltà di indire lockdown e adottare misure restrittive nelle loro aree di competenza, ciò consentirà di "agire più velocemente" dove necessario per intervenire sulla diffusione del coronavirus.

Lo ha annunciato il primo ministro britannico Boris Johnson.

"Avranno la facoltà di chiudere specifici luoghi pubblici e cancellare eventi", ha spiegato Johnson, aggiungendo tuttavia che tali interventi potrebbero non essere sufficienti e per questo la prossima settimana verranno annunciati ulteriori strumenti del governo centrale per agire a livello locale.

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha anche annunciato che a partire dal primo agosto le indicazioni sul telelavoro verranno lasciate a discrezione delle aziende, mentre ad oggi valeva il suggerimento del governo che lo raccomandava.

Johnson ha sottolineato di voler allentare le misure ancora previste dal lockdown per "dare speranza alle persone e fiducia alle aziende".

L'auspicio, ha sottolineato Johnson, è di un ritorno ad una "significativa" normalità nel Regno Unito alla metà di novembre, con le rimanenti restrizioni dovute alla pandemia da coronavirus da sollevare "possibilmente per Natale".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.