Navigation

Coronavirus: in Norvegia riaprono gli asili dopo un mese di stop

In Norvegia riaprono gli asili nido (archivio) KEYSTONE/EPA FEATURE SOUTH AFRICA DEMOCRA/KIM LUDBROOK sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 aprile 2020 - 09:48
(Keystone-ATS)

Riaprono oggi gli asili in Norvegia dopo circa un mese di chiusura legato all'emergenza coronavirus. Le autorità del Paese scandinavo hanno annunciato nei giorni scorsi che la pandemia è sotto controllo, dando il via libera alla riapertura delle scuole dell'infanzia.

Secondo il governo norvegese, i bambini sono stati meno colpiti dal Covid-19. "Andare all'asilo è sicuro", ha commentato il ministro dell'Istruzione, Guri Melby, alla vigilia della riapertura. Diversi genitori, tuttavia, hanno espresso dubbi sulla ripresa delle attività degli asili creando su Facebook il gruppo 'Il mio bambino non deve essere una cavia per il Covid-19' e lanciando una petizione online che ha raccolto già quasi 30mila firme. Secondo un sondaggio pubblicato dall'emittente 'Nrk', il 24% dei genitori non vuole mandare i propri figli all'asilo ed il 13% ritiene che non siano al sicuro.

Per la riapertura degli asili devono essere comunque rispettati rigidi protocolli. In particolare i bambini sotto i tre anni devono fare attività in gruppi di tre e sotto la supervisione di un adulto. Quelli tra i tre ed i sei anni possono stare in gruppi di sei.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.