Navigation

Coronavirus: in Usa 14.262 morti, 419.975 casi

Trump e Pompeo ieri sera a Washington. KEYSTONE/AP/Alex Brandon sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 aprile 2020 - 07:12
(Keystone-ATS)

I morti per coronavirus negli Stati Uniti salgono a 14.262. I casi sono invece 419.975.

"Stiamo facendo meglio" delle iniziali previsioni di 240.000 morti per coronavirus. Lo afferma Donald Trump rispondendo a chi gli chiedeva un commento sulle stime indicate da alcuni modelli, in base ai quali i decessi per coronavirus negli Stati Uniti saranno circa 60.000. "Stiamo facendo molto meglio di altri paesi" osserva Deborah Birx, esperta della task force della Casa Bianca contro il coronavirus.

"Abbiamo imparato molto, possiamo essere più forti di prima. Ricostruiremo il paese, questo incubo finirà presto", ha detto Trump, secondo cui "potremmo riaprire il paese in fasi, forse prima del previsto": ogni decisione si baserà molto sulle indicazioni degli esperti.

"Abbiamo rimpatriato finora più di 50.000 americani da tutto il mondo". Ha indicato il segretario di stato americano, Mike Pompeo, intervenendo al briefing della task force della Casa Bianca sul coronavirus. "Abbiamo ancora diverse migliaia di persone" sparse per il mondo: "stiamo usando tutte le misure a nostra disposizione" per rimpatriarli, ha osserva Pompeo assicurando che gli sforzi andranno avanti fino a quando ce ne sarà bisogno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.