Navigation

Coronavirus: Koch Institut, in Italia diagnosticato tardi

Lothar Wieler ha accusato l'Italia di ritardo nelle diagnosi del virus. KEYSTONE/EPA/ALEXANDER BECHER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 marzo 2020 - 10:46
(Keystone-ATS)

La principale ragione per cui il numero dei contagi da coronavirus in Germania è ancora basso rispetto all'Italia dipende dal fatto che nella Penisola il Covid-19 "è stato diagnosticato tardi, dopo i primi casi di morte".

Al contrario, in Germania "i casi positivi sono stati identificati molto presto". È quello che ha affermato il presidente del Robert Koch Institut, Lothar Wieler, in conferenza stampa a Berlino.

Si tratta dell'istituto responsabile in Germania per la gestione dell'emergenza, al fianco delle istituzioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.