Navigation

Coronavirus: Lufthansa riduce capacità fino al 50%

Lufthansa, casa madre di Swiss, riduce capacità fino al 50% a causa del crollo di prenotazioni legate all'epidemia del coronavirus (foto d'archivio) KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 marzo 2020 - 17:07
(Keystone-ATS)

La compagnia aerea tedesca Lufthansa, casa madre di Swiss, ha deciso di prendere misure drastiche a causa del crollo delle prenotazioni legate all'epidemia del coronavirus.

Nelle prossime settimane ridurrà le sue capacità fino al 50%, ha comunicato in una nota odierna.

La decisione riguarda tutti i comparti di viaggio, continua il comunicato. A causa della situazione la compagnia vuole mandare diversi dipendenti in vacanza "forzata". Per questo passo il vettore è in contatto con le autorità competenti.

Al momento questo tipo di misure non riguardano Swiss, che però si tiene pronta ad ogni evenienza, ha spiegato la portavoce Karin Müller all'agenzia finanziaria AWP. La compagnia elvetica ha comunque soppresso diversi collegamenti negli ultimi giorni, con adeguamenti ad esempio sulle rotte da Zurigo e Ginevra verso Tokyo, Osaka e Singapore.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.