Navigation

Coronavirus: media Cina, contagi saliti a quota 6'078

I casi di contagio in Cina sono saliti a 6'078 KEYSTONE/EPA/DA JMA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 gennaio 2020 - 15:10
(Keystone-ATS)

Il numero di contagi in Cina del coronavirus di Wuhan è salito a 6'078 casi alle 18:00 locali, le 11:00 in Svizzera: è l'ultima stima postata dalla tv statale Cctv sul suo account Weibo, il Twitter in mandarino.

Le morti restano ferme a quota 132, così come comunicato in mattinata dalla Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese che aveva parlato di 5'974 contagi, già più di quelli del 2002-03 per la Sindrome respiratoria acuta grave (Sars), fermatisi a quota 5'327 nelle statistiche dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms).

Dal canto suo, il commissario Ue per la gestione delle crisi, Janez Lenarcic, ha comunicato che oggi ci sono "circa 600 cittadini europei in Cina che vorrebbero lasciare la Cina" a causa dell'epidemia di coronavirus.

Al momento però solo la Francia ha chiesto assistenza per il rimpatrio. Tuttavia, 14 Paesi hanno comunicato di avere cittadini in Cina da rimpatriare, fra cui l'Italia. Il Meccanismo europeo di protezione civile "può coprire fino al 75% dei costi di trasporto", ha precisato Lenarcic.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.