Navigation

Coronavirus: ministro Nuova Zelanda viola lockdown, sono un idiota

Figuraccia all'interno dell'esecutivo della premier Jacinda Ardern. KEYSTONE/AP/Mark Baker sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 aprile 2020 - 09:20
(Keystone-ATS)

"Sono stato un idiota". Il ministro neozelandese della sanità David Clark riconosce di aver commesso un errore recandosi in spiaggia con la sua famiglia a circa 20 km dalla sua abitazione e violando quindi il lockdown imposto nel Paese per contrastare il coronavirus.

"In un momento in cui chiediamo ai neozelandesi di fare dei sacrifici di portata storica, io ho deluso la mia squadra. Sono stato un idiota", ha ammesso, presentando le dimissioni dal governo. Lo riferisce la Bbc.

Le dimissioni sono state però respinte dalla premier Jacinda Ardern spiegando che, nonostante la gravità del comportamento del ministro, la situazione è tale da non consentire una destabilizzazione proprio sul fronte della sanità. Clark è stato però rimosso dal ruolo di vice alle Finanze e 'retrocesso' nella gerarchia interna al governo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.