Navigation

Coronavirus: nei Balcani prosegue calo dei contagi

In tutti i Paesi dei Balcani negli ultimi giorni si registra un calo nel numero sia dei contagi che dei decessi per il coronavirus. KEYSTONE/AP/Vadim Ghirda sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 maggio 2020 - 21:30
(Keystone-ATS)

In tutti i Paesi dei Balcani negli ultimi giorni si registra un calo nel numero sia dei contagi che dei decessi per il coronavirus.

La Romania resta il Paese più colpito, con un totale di 12.732 casi di Covid-19 (+165 rispetto a ieri) e 771 decessi (+16), seguono la Serbia con 9.362 contagi e 189 vittime, e la Croazia dove nelle ultime 24 ore i nuovi casi sono stati solo tre, con il totale che è ora di 2.088, mentre altri due decessi hanno portato a 77 il numero dei morti.

Situazione incoraggiante anche in Slovenia con cinque soli contagi da ieri, per un totale di 1.439, e una sola nuova vittima, che sono in tutto ad oggi 94. In Macedonia del Nord si sono registrati da ieri altri 15 contagi, che salgono in tutto a 1.506, mentre le vittime sono 88. L'ultimo bilancio in Bosnia-Erzegovina è di 1.839 contagi e 72 decessi, con 779 guariti. Sette nuovi contagi in Kosovo, dove ora i casi sono 813, i decessi restano 22. Da alcuni giorni in Montenegro non si registrano nuovi contagi o decessi, che restano rispettivamente 322 e sette.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.