Navigation

Coronavirus: oltre 42.000 morti nel mondo, 855.000 casi

La situazione nel mondo per l'emergenza coronavirus rimane in evoluzione KEYSTONE/AP/David Zalubowski sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 aprile 2020 - 14:29
(Keystone-ATS)

I morti a causa del coronavirus hanno superato quota 42.000 a livello mondiale, mentre i casi di contagio sono ora più di 855.000: è quanto emerge dai dati aggiornati della John Hopkins University. Sono 177.857 le persone finora guarite.

Secondo l'università americana i decessi sono 42.032 ed i contagiati 855.007, di cui oltre il 20% (186.265) negli Usa, vale a dire il Paese con il più alto numero di casi a livello globale, seguito da Italia (105.792) e Spagna (95.923).

Brasile

Il numero di casi confermati di coronavirus in Brasile è salito a 5.717, con un aumento di 1.138 unità rispetto a lunedì, mentre il numero di decessi causati dalla pandemia è ora 201, con 42 nuove vittime registrate nelle ultime 24 ore, pari ad un tasso di mortalità del 3,5%, secondo il bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Sanità del paese sudamericano.

La maggior parte dei casi registrati sono concentrati negli Stati del Sudest del paese (San Paolo, Rio de Janeiro, Minas Gerais e Espirito Santo), con 3.407 pazienti, e lo Stato di San Paolo, il più popoloso, continua ad avere il maggior numero di casi (2.339) e di decessi (136).

Stati Uniti

I decessi provocati dal coronavirus negli Stati Uniti hanno superato quota 4.000: è quanto emerge dai dati aggiornati della John Hopkins University. Nel Paese si contano ora 189.510 casi e le persone guarite sono 7.109. Per l'esattezza i morti sono 4.076.

Cina

La Cina ha registrato 36 nuovi casi di infezione da Covid-19, di cui 35 importati e uno interno nel Guangdong. La Commissione sanitaria nazionale, in base agli aggiornamenti di martedì, ha reso noto per la prima volta anche gli asintomatici: 130 per totali 1.367 persone tenute sotto osservazione. I morti sono stati 7, di cui 6 nell'Hubei, la provincia epicentro della pandemia, e uno a Shanghai. I casi di contagio sono saliti a 81.554 e i decessi a 3.312. Il numero dei dimessi è di 76.238 per un tasso di guarigione al 93,48%.

Israele

Il bilancio aggiornato della epidemia di coronavirus in Israele è oggi di 21 decessi e di 5591 casi positivi. Di questi, 97 versano in condizioni gravi. La metà dei contagiati riceve cure in casa, mentre altri 226 risultano essere ormai guariti e sono stati dimessi dagli ospedali. Lo ha riferito il ministero della sanità.

Russia

La Russia ha confermato 440 nuove infezioni da coronavirus, portando il numero ufficiale di casi a 2.777. Lo fa sapere la task force nazionale contro la pandemia, citata da Interfax. Nelle ultime 24 ore sono morte altre sette persone, arrivando a quota 24.

Corea del Sud

La Corea del Sud ha registrato ieri 101 nuovi casi di coronavirus, in calo sui 125 di lunedì, per un totale di 9.887. Secondo gli aggiornamenti del Korea Centers for Disease Control and Prevention (Kcdc), sono tre i nuovi decessi che portano il bilancio a 165.

Il 35% delle infezioni relative alle ultime due settimane è importato, mentre i contagi di ritorno sono 560 in tutto. Le regole più stringenti sugli ingressi nel Paese hanno abbattuto del 93% gli arrivi nell'ultima settimana di marzo rispetto alla prima. Sono 5.567 i guariti e 4.155 i pazienti ancora in cura.

Iran

Altre 138 persone che avevano contratto il coronavirus sono decedute nelle ultime 24 ore in Iran. Il totale delle vittime sale così a 3.036. I contagi aumentano invece a 47.593, con 2.987 nuovi casi in un giorno. Le persone guarite sono 15.473. Lo riferisce il ministero della Salute di Teheran.

Olanda

Con 134 nuovi decessi, sale a 1.173 il numero delle vittime per coronavirus in Olanda, secondo i dati diffusi dalle autorità sanitarie (Rivm).

Nelle ultime 24 ore 447 persone sono state ricoverate in ospedale, per un totale di ricoveri che ora sale a 5.159. Mentre 1.019 sono risultati positivi, portando il numero dei contagiati censiti a 13.614.

Belgio

Sono 123 i nuovi decessi registrati in Belgio nelle ultime 24 ore a causa dell'epidemia di coronavirus, facendo così salire il totale a 828. Lo comunica il centro di crisi federale durante la conferenza stampa quotidiana su Covid-19.

Insieme ai decessi aumentano i ricoveri, 560 nelle ultime 24 ore, ma anche le dimissioni, che ieri hanno raggiunto il numero record di 436, portando il totale a 2.132. Attualmente sono 4.995 le persone ricoverate per Covid-19: 1.088 in terapia intensiva (+67), 834 (+48) necessitano di un'assistenza respiratoria. Finora è occupato il 54% dei letti in terapia intensiva in tutto il Paese (1.032 sono ancora disponibili), ma in alcune regioni è già stato attivato il piano di ripartizione dei pazienti per alleggerire la pressione sugli ospedali.

Ieri sono stati effettuati 4.255 test di laboratorio, molti di più rispetto ai giorni scorsi, che hanno portato a identificare 1.189 nuovi casi positivi al coronavirus. Il totale dei contagi accertati sale così a 13.960.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.