Navigation

Coronavirus: oltre 58 mila morti in Brasile

Aumentano i morti in Brasile KEYSTONE/EPA EFE/JOÉDSON ALVES sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 giugno 2020 - 12:07
(Keystone-ATS)

Il Brasile ha superato i 58.000 morti per coronavirus, secondo quanto riferito dal ministero della Salute, mentre la pandemia continua a rafforzarsi nella regione centrale del Paese, il primo in America Latina per numero di contagi e vittime.

Nell'ultimo bilancio sulla pandemia reso noto ieri, le autorità hanno riferito che in 24 ore ci sono stati 692 morti, per un totale di 58.314 decessi dall'inizio dell'emergenza. Sono stati 24.052 i nuovi contagi giornalieri registrati, che hanno portato il totale dei casi confermati nel Paese a 1.368.195.

In diversi stati brasiliani si osserva un'evoluzione aggressiva della pandemia, e lunedì il governo di Brasilia ha decretato uno stato di "calamità" dovuto all'aumento del numero delle vittime e alla necessità di rafforzare le risorse per il sistema sanitario. Goias, stato che confina con il Distretto Federale della capitale, non esclude di dichiarare un lockdown sul suo territorio per 14 giorni.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.