Navigation

Coronavirus: Oms, farlo circolare libero sarebbe immorale

Il direttore dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus. KEYSTONE/AP/Christopher Black sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 ottobre 2020 - 18:22
(Keystone-ATS)

"Lasciare che il Covid-19 circoli senza controllo significa consentire contagi, sofferenze e morti non necessarie". Lo ha detto il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) Tedros Adhanom Ghebreyesus nel corso del consueto briefing.

"Consentire a un virus pericoloso che non comprendiamo appieno di circolare liberamente - ha aggiunto - è semplicemente immorale. Non è un'opzione".

"La stragrande maggioranza delle persone nella maggior parte dei Paesi rimane vulnerabile al coronavirus", ha inoltre dichiarato il direttore dell'Oms, ricordando che "gli studi suggeriscono che nella maggior parte dei Paesi meno del 10% della popolazione sia stata infettata dal Covid-19".

"Guardiamo con preoccupazione all'aumento delle ospedalizzazioni in Paesi come Francia e Regno Unito", è stato l'allarme lanciato dal direttore del programma emergenze dell'Oms, Mike Ryan.

"L'attuale scollamento tra la crescita del numero di casi e il numero dei morti", più basso rispetto alla prima ondata della pandemia, "potrebbe ridursi in maniera molto grave e catastrofica, a meno che non stiamo molto molto attenti", ha aggiunto Ryan.

"La minore mortalità è dovuta al fatto che ora siamo in grado di fare più test e tracciamenti" e "curiamo molto meglio i pazienti", ha affermato da parte sua la dottoressa Maria Van Kerkhove.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.