Navigation

Coronavirus: Pam, rischio raddoppi numero di chi soffre fame

Per il Pam l'epidemia di coronavirus può avere un impatto catastrofico per milioni di persone già appese a un filo. Keystone/EPA/UN / ISAAC ALEBE AVORO LU'BA / H sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 aprile 2020 - 15:02
(Keystone-ATS)

Il coronavirus potrebbe far raddoppiare nel 2020 il numero di persone che soffrono la fame nel mondo. È l'allarme lanciato dal Programma alimentare mondiale (Pam) che in un rapporto precisa che "da qui alla fine dell'anno si rischia di superare i 250 milioni".

Dall'anno scorso, secondo i dati dell'Agenzia dell'Onu, le persone che soffrono la fame sono passate da 113 a 135 milioni per via di guerre, problemi climatici e crisi economiche. Ma nel 2020, avverte il Pam, si potrebbe arrivare a 265 milioni di persone a causa della pandemia di Covid-19.

"Può avere un impatto catastrofico per milioni già appesi a un filo. Ed è una spada di Damocle per altri milioni che mangiano solo se guadagnano", ha spiegato il capo economista del Pam Arif Husain che ha invitato ad un'"azione collettiva per diminuire gli effetti di questa catastrofe globale".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.