Navigation

Coronavirus: partiti appoggiano decisioni governo

I partiti sostengono il governo. KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 marzo 2020 - 17:59
(Keystone-ATS)

Piena fiducia nel governo: i principali partiti svizzeri appoggiano le decisioni prese oggi dal Consiglio federale.

Il PLR chiede tuttavia che vengano organizzate soluzioni per aiutare quei genitori che sono obbligati a lavorare. I Verdi chiedono un programma globale di aiuto all'economia, mentre il PS invita tutti a dare prova di solidarietà.

I radicali sottolineano che in questa situazione straordinaria tutti in Svizzera devono farsi carico di una responsabilità comune e dimostrare solidarietà verso tutta la società. Guerre politiche o ideologiche sono in questo momento del tutto fuori luogo, precisa il partito in una nota.

Bisognerà piuttosto concentrarsi sulla protezione della popolazione a breve termine e trarre poi lezioni da applicare a lungo termine, sottolineano i radicali.

In Svizzera meglio che altrove

I costi di queste misure per la popolazione civile e per l'economia potrebbero ammontare a diversi miliardi di franchi. Tuttavia - sottolinea il PLR - la situazione è più sopportabile per la Svizzera che per altri Paesi, per un chiaro motivo: negli ultimi anni e decenni la Svizzera si è preoccupata dell'economia, delle finanze della Confederazione e dell'entità del suo indebitamento. Ancora una volta, il freno all'indebitamento sta dando i suoi frutti.

Le misure economiche a breve termine adottate dal Consiglio federale - conclude la nota - sono importanti e corrette. C'è bisogno di un sostegno temporaneo e mirato per le aziende che soffrono delle restrizioni e che hanno difficoltà a pagare gli stipendi.

Difficoltà per le famiglie

Il PS rileva che la decisione di chiudere da lunedì tutte le scuole crea non poche difficoltà a molte famiglie con genitori che lavorano. I nonni, come gruppo a rischio, non devono occuparsi dei bambini di chi lavora, sottolinea il partito.

Il PS si rivolge quindi ai datori di lavoro, chiedendo loro di sostenere i dipendenti e consentire ai genitori di prendersi cura dei loro figli. Dove possibile chiede di ricorrere al lavoro da casa (home office) e il settore pubblico deve fornire sostegno e garantire l'assistenza all'infanzia. Chiaramente ci sono molti dipendenti che non possono rimanere a casa, ad esempio perché lavorano nel settore sanitario.

Tutti contribuiscano agli sforzi

Chiunque - enfatizzano i socialisti - può ora dare il proprio contributo, naturalmente adottando le necessarie misure di protezione. Nei Cantoni e nei Comuni sono necessarie soluzioni pragmatiche: dove possibile, le scuole dovrebbero fornire un'assistenza di base per i genitori che non riescono a trovare assistenza per i loro figli.

I Verdi appoggiano quanto deciso dal governo ma chiedono anche un ampio programma di stimolo economico globale. Oltre al Consiglio federale e al Parlamento, anche i Cantoni e i Comuni sono chiamati ad adottare misure per contrastare la minaccia di una crisi economica, scrivono in una nota.

Pensare a lungo termine

L'ultima valutazione della situazione e le decisioni del Consiglio federale dimostrano che la pandemia può essere fermata solo con condizioni e restrizioni drastiche, affermano gli ecologisti.

Tuttavia, le misure adottate dalla Confederazione non saranno sufficienti a contrastare le conseguenze a medio e lungo termine. Di concerto con Cantoni e ai Comuni è indispensabile elaborare un pacchetto coordinato di misure di emergenza e di stimolo economico. Bisognerà porre l'accento - secondo i Verdi - su misure per accelerare un ripensamento in termini ecologici, e in favore dell'istruzione e della formazione. Bisognerà inoltre pensare a un rafforzamento mirato del sistema sanitario.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.