Navigation

Coronavirus: Pompeo, per G7 disinformazione da Pechino

Il segretario di stato Usa Mike Pompeo oggi ha avuto n incontro virtuale con i suoi colleghi del G7. KEYSTONE/AP/Jose Luis Magana sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 marzo 2020 - 17:25
(Keystone-ATS)

Il G7 dei Paesi più industrializzati del mondo ha constatato oggi "una campagna intenzionale di disinformazione" da parte della Cina sul coronavirus.

Lo ha detto il segretario di stato Usa Mike Pompeo in una conferenza stampa a Washington al termine di un vertice virtuale con i suoi colleghi del G7.

"Il partito comunista cinese rappresenta una minaccia importante per la nostra salute e il nostro modo di vivere, come ha chiaramente dimostrato l'epidemia", ha osservato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.