Navigation

Coronavirus: principe Carlo in pubblico, messaggio a anziani

Il principe Carlo d'Inghilterra (foto d'archivio) KEYSTONE/EPA/DAVID MARIUZ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 aprile 2020 - 15:28
(Keystone-ATS)

Guarito e non più infettivo, almeno secondo i medici britannici, il principe Carlo - reduce da una settimana d'isolamento nella tenuta scozzese di Balmoral dopo essere risultato positivo al coronavirus - è riapparso oggi in pubblico.

Il principe Carlo ha rivolto un messaggio alla gente del Regno e in primis agli anziani, più vulnerabili alla minaccia del Covid-19.

Nel video, diffuso da Clarence House, il 71enne erede al trono britannico, da tempo coreggente di fatto della dinastia al fianco della regina Elisabetta, 94 anni da compiere, ha augurato "tempi migliori" ai sudditi e ha evocato la sua "esperienza strana, frustrante, a tratti angosciante" di paziente contagiato e costretto alla quarantena.

"In quanto patrono di Age UK e assieme a mia moglie (Camilla), patrona di SilverLine (due associazioni d'assistenza alla terza età, ndr), posso dire che i nostri cuori sono con tutte le persone anziane del Paese che in questo tempo affrontano difficoltà", ha detto, oltre che "con tutti coloro che hanno perduto persone care o devono sopportare la malattia, l'isolamento, la solitudine in circostanze dure e abnormi".

Il principe di Galles ha peraltro elogiato lo spirito di unità e di solidarietà mostrato "in tutte le comunità di questa nostra terra da individui e gruppi di volontari meravigliosi"; non senza esaltare "l'eroismo" di medici e infermieri che stanno combattendo, "sotto enormi pressioni", una "straordinaria battaglia" negli ospedali dell'Nhs, il sistema sanitario nazionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.