Navigation

Coronavirus: salgono a 11 i contagiati tra Guardie Svizzere

Solo saliti a undici i casi positivi tra le Guardie Svizzere al servizio del Papa KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 ottobre 2020 - 18:46
(Keystone-ATS)

Salgono ad 11 i casi di Covid tra le Guardie Svizzere al servizio del Papa. "A seguito delle verifiche effettuate nei giorni scorsi, sono emerse altre sette positività", oltre alle quattro che erano già state riscontrate.

"È stato disposto da subito l'isolamento dei casi positivi e si sta procedendo con gli opportuni ulteriori controlli", assicura la stessa Guardia Svizzera Pontificia, riferendo che "sono state adottate le misure più utili, anche in termini della pianificazione dei servizi delle Guardie, per escludere ogni rischio di contagio nei luoghi dove la Guardia Svizzera Pontificia presta servizio".

L'allarme contagi nell'esercito più piccolo del mondo che conta circa 160 guardie era scattato domenica scorsa con la notizia di quattro contagi. Proprio mercoledì scorso il Papa, in occasione dell'udienza generale in Aula Paolo VI ha invitato i fedeli a rispettare le regole anti coronavirus, auspicando la fine della pandemia.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.