Navigation

Coronavirus: sito di informazione della Pro Grigioni italiano

Il nuovo portale www.grigionitaliano.ch offre comunicazioni affidabili per le regioni Bregaglia, Calanca, Mesolcina, Valposchiavo per limitare il contagio da COVID-19. sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 19 marzo 2020 - 10:43
(Keystone-ATS)

Per un'informazione attendibile in lingua italiana sull'emergenza Coronavirus la Pro Grigioni Italiano (PGI) ha attivato il sito www.grigionitaliano.ch.

Le notizie per le regioni Bregaglia, Calanca, Mesolcina, Valposchiavo sono pescate dai siti di notizie e dai portali ufficiali. L'iniziativa, pensata per sostenere l'informazione in italiano ma anche per limitare il contagio da COVID-19, è stata resa nota dalla stessa PGI in un comunicato odierno.

Riguardo all'importanza di poter offrire alla popolazione una comunicazione affidabile ed aggiornata, la PGI si rammarica delle "crescenti difficoltà" da parte delle autorità a garantire in queste ultime settimane "un servizio d'informazione pubblica in italiano". I bollettini ufficiali giornalmente dedicati al Coronavirus - si sottolinea infatti nella nota - sono indispensabili per evitare la diffusione di informazioni scorrette o imprecise.

La PGI esorta pertanto il Governo grigionese a curare maggiormente la comunicazione nelle tre lingue cantonali. "Le conferenze stampa, i comunicati stampa e le disposizioni governative pubblicate sul sito del cantone - si evidenzia nel comunicato - devono essere disponibili in lingua italiana. "Ciò è particolarmente importante anche in considerazione del fatto che le regioni del Grigionitaliano sono state le prime ad essere esposte al rischio del contagio e che la coesione cantonale presuppone l'indiscriminata fruibilità delle informazioni e la comprensione reciproca".

L'offerta contemplerà - oltre ai comunicati e le disposizioni ufficiali impartite dalle autorità comunali, regionali e cantonali - anche i collegamenti al radiogiornale quotidiano «Grigioni Sera» e al settimanale «Le Voci del Grigioni italiano».

Col tempo - si promette - verrà migliorata la grafica della piattaforma digitale e verrà esteso il servizio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.