Navigation

Coronavirus: Sommaruga, sì a esame critico, ma serve OMS forte

Parole in difesa dell'OMS sono arrivate dal discorso della presidente della Confederazione (foto d'archivio). KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 maggio 2020 - 15:04
(Keystone-ATS)

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha aperto oggi l'Assemblea mondiale della sanità.

Nel suo discorso, la consigliera federale si è detta favorevole a un esame critico dell'attuale crisi per migliorare la gestione delle emergenze sanitarie, ma, ha sottolineato, "abbiamo visto che è importante disporre di un'OMS forte".

La riunione dei 194 Stati membri dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), che si svolge su due giorni, si tiene per la prima volta online vista la situazione legata alla pandemia di coronavirus. Sommaruga ha definito l'emergenza "una grande sfida per tutti".

La presidente della Confederazione ha ribadito il pieno sostegno all'organizzazione, che ha sede a Ginevra, ringraziandola per il suo impegno. "L'OMS ha saputo trarre insegnamenti dalle epidemie che ha dovuto affrontare e sono convinta" che farà lo stesso in questo caso, ha affermato.

Forse rivolgendosi agli Stati Uniti che, per decisione del loro presidente Donald Trump hanno sospeso i versamenti e pensano di tornare a contribuire in maniera meno generosa, Sommaruga ha chiesto che all'OMS siano forniti i necessari mezzi per preservare il suo funzionamento. La Svizzera vuole rafforzare multilateralismo, solidarietà e collaborazione internazionale, ha proseguito la ministra, invitando, pur senza fare nomi, a non "far vacillare" questi valori.

Stando a Sommaruga, a dimostrazione di ciò Berna sta lavorando a una coalizione con Stati di ogni regione del mondo per sviluppare una sicurezza sanitaria globale riguardo al coronavirus. Tutte le zone saranno rappresentate e l'OMS sarà al centro della risposta.

Per quanto concerne l'operato dell'istituto dell'ONU durante l'emergenza Covid-19, sembra profilarsi un consenso fra le varie nazioni su una bozza di risoluzione per valutarlo il prima possibile, in modo ampio e indipendente. Se sarà approvata entro domani, verrà analizzata l'efficacia dei meccanismi dell'OMS e del Regolamento sanitario internazionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.