Navigation

Coronavirus: Spagna lavora a reddito di base universale

Pablo Iglesias KEYSTONE/EPA EFE/JAVIER LIZON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 aprile 2020 - 14:58
(Keystone-ATS)

La Spagna sta lavorando per introdurre il prima possibile una versione preliminare di un reddito di base universale, per aiutare gli spagnoli ad affrontare la difficile situazione economica generata dal coronavirus.

"Questa crisi ha messo sul tavolo l'urgenza di un reddito di base universale", ha detto il secondo vice premier e ministro dei Diritti sociali Pablo Iglesias in un'intervista all'emittente nazionale TVE.

L'introduzione di questo reddito "comporta molte complessità - ha sottolineato - e potrebbero essere necessari alcuni mesi per avere una versione definitiva ed è per questo che siamo proponendo una misura ponte per un reddito minimo, perché ci sono famiglie che si trovano in una situazione disperata".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.