Navigation

Coronavirus: studio, potrebbero morire 3 milioni di persone

Un miliardo di persone in tutto il mondo potrebbe ammalarsi di coronavirus, e circa tre milioni potrebbero morire, secondo uno studio dell'ong International Rescue Committee. KEYSTONE/EPA/NEIL HALL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 aprile 2020 - 17:20
(Keystone-ATS)

Un miliardo di persone in tutto il mondo potrebbero ammalarsi di coronavirus. È l'allarme contenuto in uno studio dell'ong International Rescue Committee basato su modelli e dati dell'OMS e dell'Imperial College di Londra, riportato in prima dalla BBC sul suo sito.

Secondo il rapporto si rischiano, inoltre, circa 3 milioni di vittime in decine di Paesi attraversati da conflitti o instabili.

Questi numeri dovrebbero essere una sveglia", ha commentato il presidente di IRC, David Miliband. "L'effetto devastante della pandemia deve ancora arrivare nelle zone più fragili e nei Paesi distrutti dalle guerre. I governi devono lavorare per eliminare ogni ostacolo agli aiuti umanitari", ha aggiunto.

Secondo la ricerca, saranno necessari aiuti umanitari e finanziari per rallentare la diffusione del virus. Soprattutto in Paesi come Afghanistan e Siria che hanno bisogno di "fondi urgenti" per far fronte ad un'eventuale epidemia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.