Navigation

Coronavirus: vuoto e in standby mega ospedale da campo Londra

Al momento l'ospedale ospita solo 22 pazienti a fronte di una disponibilità di ben 4000 posti letto. KEYSTONE/AP/Kirsty O'Connor sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 maggio 2020 - 15:34
(Keystone-ATS)

Chiuderà i battenti nei prossimi giorni, dopo appena poco più di un mese, il mega ospedale temporaneo inaugurato il 3 aprile in pompa magna con un messaggio del principe Carlo nel quartiere fieristico dell'ExCel Centre di Londra per far fronte al coronavirus.

La struttura, realizzata in tempi record con l'aiuto dei militari, primo di una serie di progetti analoghi avviati nel Regno Unito dal governo e intitolati a Florence Nightingale, resterà "in stand-by" per un eventuale secondo picco futuro, ha annunciato oggi un portavoce di Downing Street, confermando le anticipazioni dei media e della direzione sanitaria; ma per ora non serve, tenuto conto chi al momento ospita solo 22 pazienti a fronte di una disponibilità di ben 4000 posti letto.

Nato per alleggerire gli ospedali ordinari del servizio sanitario nazionale britannico (Nhs) e dotato di ventilatori e postazioni di terapia intensiva, il Nightingale di Londra è in realtà rimasto sempre semivuoto: un po' per problemi di logistica, e molto poiché il lockdown ha alla fine contribuito ad allontanare il timore d'un sovraffollamento dei reparti dell'Nhs, considerato da molti inevitabile all'inizio della crisi.

Lo stop, che scatterà "a giorni", non significa comunque smantellamento per ora, ha precisato il portavoce, aggiungendo che la struttura resterà pronta all'uso, cautelativamente, fino a che l'emergenza della covid-19 non sarà del tutto passata.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.