Navigation

Coronavirus: Weinstein positivo, isolato in prigione

Harvey Weinstein (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/Mark Lennihan sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 marzo 2020 - 07:30
(Keystone-ATS)

Harvey Weinstein è positivo al coronavirus. L'ex produttore è stato messo in isolamento nel piccolo carcere dello Stato di New York dove è stato recentemente trasferito per scontare una condanna fino a 23 anni di prigione. Lo scrive la Niagara Gazette.

Weinstein è recluso nel Walden Correctional Center di Alden, una cittadina fuori Buffalo ed è uno dei due detenuti del carcere ad essere risultati positivi al virus (e non come indicato prima, uno dei due detenuti della prigione).

Autorità del carcere hanno detto alla Niagara Gazette che l'ex boss di Miramax era già positivo quando è entrato nel sistema penitenziario dello Stato di New York da Rikers Island, una prigione della città di New York.

Weinstein ha 68 anni e soffre di cuore. Dopo la condanna e prima di esser trasferito a Rikers era stato sottoposto a uno stent cardiaco.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.