Navigation

Corte suprema Olanda ordina tagli emissioni a governo

Il governo olandese dovrà il prossimo anno ridurre del 25% le emissioni di gas a effetto serra. KEYSTONE/LAURENT GILLIERON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 dicembre 2019 - 17:47
(Keystone-ATS)

Una sentenza della Corte suprema olandese obbligherà il governo ad adottare misure per ridurre le emissioni di gas serra al 2020 del 25% rispetto ai livelli del 1990.

La decisione arriva dopo una battaglia legale durata sette anni e intrapresa nel 2012 dalla Fondazione Urgenda, che si occupa di sostenibilità e innovazione. La Fondazione ha citato in giudizio con successo il governo nazionale per non aver fatto abbastanza per proteggere i cittadini dai cambiamenti climatici.

Una prima vittoria era arrivata nel 2015, in un tribunale ordinario che aveva fissato l'obiettivo di riduzione al 25%. La decisione di oggi conferma quella sentenza.

"Le emissioni nei Paesi Bassi erano inferiori solo del 15% rispetto ai livelli del 1990", spiegano dal Climate Action Network di Bruxelles, sottolineando che per colmare il divario nella riduzione di emissioni "probabilmente il governo dovrà chiudere le centrali elettriche a carbone aperte nel 2015 e 2016".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.