Navigation

Costa d'Avorio: Onu, sanzioni per un anno

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 aprile 2012 - 19:27
(Keystone-ATS)

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato all'unanimità una risoluzione che prevede il rinnovo per altri dodici mesi delle sanzioni contro la Costa d'Avorio.

I Quindici hanno deciso che sino al 30 aprile 2013 tutti gli Stati membri devono continuare ad adottare le misure necessarie ad impedire la fornitura diretta o indiretta, la vendita e il trasferimento nel Paese africano di armi e materiale connesso di qualunque genere.

Il Consiglio di Sicurezza inoltre prevede il rinnovo delle sanzioni finanziarie e i provvedimenti contro l'importazione di diamanti grezzi provenienti dalla Costa d'Avorio, chiedendo a tutti i combattenti illegali, anche nei Paesi vicini, di deporre immediatamente le armi.

Nel testo si ricorda inoltre che la missione Onu di monitoraggio sull'embargo delle armi (Unoci) ha il compito di raccogliere, se necessario, materiale di qualunque tipo e disporne a seconda dei casi. Le autorità ivoriane devono altresì fornire il libero accesso alle unità Unoci, così come alle forze francesi che le sostengono.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?