Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Chi alza troppo il gomito, dovrebbe in futuro essere chiamato a pagare di tasca propria i costi per lo "smaltimento" della sbornia. È quanto pensa la commissione della sicurezza sociale del Nazionale (CSSS-N), che per 14 voti a 9 è entrata in materia su un'iniziativa parlamentare di Toni Bortoluzzi (UDC/ZH).

La revisione della legge sull'assicurazione malattia (LaMal) auspicata dal deputato democentrista vuole accollare ai pazienti che hanno abusato di alcol le spese di cura.

Bortoluzzi pensa, in primo luogo, ai costi generati dalla permanenza in celle "anti-sbornia" o dal ricovero in ospedale di chi beve fino al coma etilico. La CSSS-N discuterà nei particolari l'iniziativa Bortoluzzi dopo la sessione autunnale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS