Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Visto il buon andamento del settore della costruzione i sindacati Unia e Syna chiedono aumenti salariali: i dipendenti del ramo principale dovrebbero ricevere 150 franchi in più al mese, pari a un incremento degli stipendi reali del 2,5%.

La costruzione sta molto bene e i lavoratori devono trarne profitto, ha dichiarato oggi il responsabile del settore presso Unia, Nico Lutz, davanti ai media a Zurigo. "Negli ultimi anni non è stato il caso, non ci sono praticamente stati aumenti salariali".

I fatturati del settore sono esplosi negli ultimi anni, mentre il numero degli operai con contratto fisso è leggermente diminuito nell'ultimo decennio, ha spiegato Lutz. La pressione, i tempi e l'intensità del lavoro sono cresciuti massicciamente. Un'evoluzione che si può constatare anche nella progressione della produttività, che dal 2007 al 2012 ha segnato oltre un +9%.

"Mentre nell'economia nel suo complesso i salari reali sono saliti più fortemente della produttività, nella costruzione le remunerazioni arrancano", ha ancora affermato Lutz. Nel solo ramo principale il fatturato è aumentato lo scorso anno del 4,9%, mentre a fine anno il numero degli effettivi è sceso del 2,4%. Gli utili delle imprese quindi crescono, ha aggiunto. I margini sono migliorati nettamente negli ultimi anni: nell'edilizia sono raddoppiati, nel genio civile perfino triplicati.

La stessa immagine risulta dall'utile per dipendente a tempo pieno, che ammonta rispettivamente a oltre 10'000 e circa 8'000 franchi. Allo stesso tempo le aziende hanno accumulato più riserve e investito maggiormente. Il settore del leasing si lamenta che le ditte dispongono di troppi mezzi propri e preferiscono nuovamente acquistare macchinari invece di noleggiarli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS