Navigation

Covid: esercito sospende reclutamenti per tre settimane.

Visite di reclutamento dell'esercito svizzero sospese per almeno tre settimane (immagine d'illustrazione) KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 ottobre 2020 - 19:38
(Keystone-ATS)

Per proteggere le persone soggette all'obbligo di leva, l'esercito sospende le visite di reclutamento con effetto immediato e per un periodo previsto di tre settimane.

Le persone che da lunedì 2 novembre sono chiamate in servizio presso uno dei sei centri di reclutamento in tutta la Svizzera, riceveranno un nuovo ordine di marcia in una fase successiva, scrive l'esercito svizzero in una nota diffusa in serata.

Mercoledì l'esercito aveva già annunciato che non si sarebbero più tenuti corsi di ripetizione fino alla fine dell'anno. Fanno eccezione i corsi necessari per un ulteriore servizio d'appoggio dell'esercito nel quadro della pandemia di COVID-19.

L'esercito ha inoltre deciso il blocco dei congedi nelle ultime due settimane delle scuole reclute che si sono concluse oggi. La prossima scuola reclute si terrà in gennaio, ha detto a Keystone-ATS un portavoce dell'esercito svizzero.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.