Navigation

Covid: Francia: Véran, "cominciata decrescita epidemia"

Il ministro della sanità francese Olivier Veran ha affermato stamattina che la decrescita dell'epidemia è cominciata in Francia KEYSTONE/EPA/LUDOVIC MARIN / POOL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 novembre 2020 - 10:28
(Keystone-ATS)

Il ministro francese della Salute, Olivier Véran, ha dichiarato questa mattina che "abbiamo cominciato la decrescita dell'epidemia".

Intervistato da BFM-TV-RMC, Véran ha aggiunto di voler permettere ai francesi "di passare Natale in famiglia", ma non può ancora "fornire una data per la fine del lockdown".

Ai microfoni dell'emittente francese Véran ha aggiunto che "questo non significa che abbiamo battuto il virus o che l'epidemia è finita. Vuol dire che siamo sempre in una fase di circolazione attiva importante del virus ma che stiamo riprendendo il controllo sulla dinamica dell'epidemia". Secondo il ministro, "le cose vanno meglio, i vostri sforzi stanno dando i loro frutti ma soprattutto non bisogna smettere".

Parlando della richiesta della Federazione dei commercianti (Cdcf) di riaprire tra dieci giorni, il ministro della Salute ha dichiarato: "Non ho elementi che consentano di pensare che potremmo riaprire il 27". In questi ultimi giorni, si sono moltiplicati gli appelli per la riapertura dei negozi cosiddetti 'non essenziali' dal 26 novembre, data del Black Friday, per consentire ai francesi di realizzare gli acquisti di Natale.

"Voglio che i negozi possano riaprire al più presto in condizioni sanitarie che consentano di garantire la sicurezza dei francesi nel momento in cui avremo sufficientemente ridotto la pressione epidemica per essere sicuri che non saremo costretti a richiudere d'urgenza", ha aggiunto.

Prudenza anche sul Natale e le feste di fine anno. "Ciò che vogliamo - ha detto Véran - è consentire ovviamente ai francesi di passare le feste di Natale, del nuovo anno, le vacanze in famiglia". E tuttavia, ha avvertito, "non posso darvi la data della fine del lockdown".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.