Navigation

Covid-19, GR: lenta crescita di contagi

Nei Grigioni il numero di decessi da COVID-19 è in continuo aumento da fine marzo. sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 aprile 2020 - 16:39
(Keystone-ATS)

Nei Grigioni la crescita di contagi da Covid-19 continua, anche se più lenta. Come si evince anche guardando il numero di decessi, in aumento nel Cantone da fine marzo, non è ancora giunto il momento di abbassare la guardia.

Nella Regione Moesa, secondo l'ultimo bollettino statistico diramato, nell'arco di una decina di giorni si è passati da una sessantina di casi accertati ai 79 contagi noti ieri, mentre il totale dei decessi è salito da sette a nove.

In Valposchiavo il numero delle persone contagiate è aumentato a 67, sei in più rispetto a una decina di giorni fa, mentre i decessi sono rimasti fermi a tre. L'efficacia delle misure di contenimento, annotano le competenti autorità locali, portano a un moderato rallentamento della diffusione: "È però essenziale perseverare nel rispetto delle regole e perciò si raccomanda nuovamente a tutti di rimanere a casa". Finora in Valposchiavo risultano essere morte tre persone per Covid-19.

In Bregaglia sono una dozzina le persone positive al test, due in più rispetto una decina di giorni fa secondo i dati forniti dal Centro sanitario Bregaglia. In tutta la Regione non si segnalano decessi di persone residenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.