Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Jean-Pierre Bemba durante il processo davanti alla Corte dell'Aja

Keystone/AP ANP/JERRY LAMPEN

(sda-ats)

L'ex vice presidente della Repubblica democratica del Congo, Jean-Pierre Bemba, è stato condannato a 18 anni di carcere dalla Corte penale internazionale (Cpi) per crimini di guerra e violenza sessuale. Lo riporta la Bbc.

I crimini, di cui il tribunale internazionale l'ha riconosciuto colpevole con verdetto emesso lo scorso marzo, si riferiscono agli anni 2002-03 nella Repubblica centrafricana, Paese vicino del Congo, dove Bemba inviò un migliaio dei ribelli ai suoi ordini per contrastare un tentativo di colpo di Stato: ribelli che si macchiarono di assassinii e di stupri.

Bemba è stato accusato di non aver fatto nulla per impedire questi crimini.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS