Navigation

Crealogix taglia il 10% dell'organico

Crealogix vuole snellire le strutture. KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA BELLA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 luglio 2020 - 14:00
(Keystone-ATS)

Ristrutturazione in vista per Crealogix: il gruppo zurighese specializzato nei programmi informatici per le aziende finanziarie taglierà di circa il 10% il suo organico, che comprende circa 700 dipendenti a livello mondiale.

L'obiettivo è snellire i processi aziendali, unificare le piattaforme dei prodotti e rendere più slanciata l'organizzazione, spiega la società in un comunicato odierno. L'impresa punta fra l'altro a offerte maggiormente standardizzate e ad aprirsi a nuovi mercati in Asia.

Crealogix ha reso noto anche i dati provvisori relativi al suo esercizio 2019/2020, che si è chiuso a fine giugno con un fatturato di 104 milioni di franchi, in progressione dell'1,7% rispetto allo stesso periodo del 2019 (+3,9% in valute locali). Il risultato operativo a livello Ebitda si è attestato a -4,6 milioni, a causa di accantonamenti di 7 milioni per la prevista ristrutturazione, che - così confidano i vertici - avrà poi effetti positivi sui successivi esercizi.

Fondata nel 1996 e quotata alla borsa svizzera, Crealogix sviluppa soluzioni digitali per banche, amministratori patrimoniali e altre società attive nella finanza. Si definisce fra le prime 100 realtà elvetiche attive nel comparto fintech.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.