Navigation

Credit Suisse: abbiamo consegnato a USA dati collaboratori

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 aprile 2012 - 10:54
(Keystone-ATS)

Il Credit Suisse ha confermato oggi per la prima volta di avere consegnato dati di propri collaboratori alle autorità americane. "Il Consiglio federale ci ha autorizzati a fornire dati di collaboratori e noi li abbiamo trasmessi agli Stati Uniti", ha dichiarato all'agenzia Awp Brady Dougan, Ceo della banca.

Il Credit Suisse continua a lavorare per risolvere il contenzioso fiscale con gli USA, ha aggiunto il presidente della direzione. La banca coopera strettamente con tutti i servizi coinvolti per risolvere il problema e spera alla fine di trovare una soluzione, ha affermato Dougan, aggiungendo che è molto difficile dire quando ciò sarà possibile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?