Tutte le notizie in breve

Il presidente della direzione di Credit Suisse, Tidjane Thiam (foto d'archivio).

KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

(sda-ats)

Il presidente della direzione di Credit Suisse, Tidjane Thiam, percepirà ancora 10,24 milioni di franchi per l'esercizio 2016 dopo la riduzione volontaria dei bonus da parte del management.

È quanto emerge dal rapporto sulle remunerazioni attualizzato e pubblicato oggi.

Previsti erano inizialmente 11,9 milioni di franchi. Il taglio del 14% è stato deciso in seguito alle critiche di alcuni rappresentanti degli azionisti.

Le società di consulenza agli azionisti ISS e Glass Lewis così come la fondazione ginevrina Ethos, che assieme rappresentano tra un quarto e un terzo del capitale azionario della grande banca, avevano raccomandato di bocciare, nel corso dell'assemblea generale del 28 aprile prossimo, il rapporto sulle remunerazioni, compreso il compenso per il consiglio d'amministrazione e i bonus per la direzione. Essi ritenevano l'importo troppo elevato rispetto alle perdite miliardarie degli ultimi due esercizi.

La direzione di Credit Suisse ha quindi annunciato venerdì un taglio del 40% dei bonus di lungo termine per il 2017 e di quelli di breve termine per il 2016, per un totale di 20 milioni di franchi.

Ciononostante ISS raccomanda ancora di respingere il rapporto sulle remunerazioni.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve