Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Credit Suisse mantiene invariata la previsione sull'evoluzione del prodotto interno lordo (Pil) svizzero, malgrado la lieve flessione registrata nel secondo trimestre dell'anno. Per l'intero 2012 gli esperti della banca si aspettano tuttora un tasso di crescita dello 0,5%.

"Abbiamo buone notizie per il 2013", ha affermato oggi a Zurigo Martin Neff, capo economista dell'istituto. Per l'anno venturo è pronosticata un'accelerazione: il tasso di espansione dell'economia elvetica dovrebbe passare all'1,5%.

Il basso livello dei tassi di interesse, il persistente flusso immigratorio e il mercato occupazionale robusto daranno un contributo alla crescita, osserva il Credit Suisse in un comunicato, aggiungendo che la Banca nazionale assicurerà il suo sostegno sul versante della politica monetaria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS