Navigation

Credit Suisse: trasferimento sede all'estero fuori discussione

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 novembre 2009 - 11:51
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Per il Credit Suisse un trasferimento della sede al di fuori della Confederazione a causa di regole di vigilanza più severe non entra in considerazione. Anche la separazione delle attività di investment banking dal resto del gruppo è fuori discussione, ha indicato l'istituto in occasione di una conferenza oggi a Zurigo.
In una notizia pubblicata dalla stampa domenicale svizzera era stato indicato che Oswald Grübel, presidente della direzione dell'UBS, in un discorso tenuto a uomini d'affari aveva evocato la possibilità di trasferire la sede della banca all'estero qualora l'istituto fosse confrontato a troppe norme. Grübel avrebbe detto che le banche potrebbero essere costrette ad organizzarsi in forma di holding.
Credit Suisse e UBS ritengono che una banca fortemente integrata generi maggiori ricavi rispetto a singole unità che operino separatamente.

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?

Non è stato possibile registrare l'abbonamento. Si prega di riprovare.
Hai quasi finito… Dobbiamo verificare il tuo indirizzo e-mail. Per completare la sottoscrizione, apri il link indicato nell'e-mail che ti è appena stata inviata.

Scoprite ogni settimana i nostri servizi più interessanti.

Iscrivitevi ora per ricevere gratuitamente i nostri migliori articoli nella vostra casella di posta elettronica.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.