Credit Suisse sotto inchiesta a Ginevra: le autorità stanno indagando sulla grande banca e su quattro suoi dipendenti presenti o passati per il suo coinvolgimento in un possibile caso di frode nei confronti di clienti turchi di un piccolo gestore patrimoniale.

Lo hanno riferito il Tages-Anzeiger e altre testate.

"Credit Suisse respinge fermamente ogni responsabilità penale e sta facendo tutto il possibile per difendersi dalle accuse", ha indicato all'agenzia finanziaria Awp una portavoce dell'istituto.

Stando al Tages-Anzeiger i magistrati stanno verificando se Credit Suisse possa essere ritenuta responsabile di carenze organizzative. Nel mirino ci sono anche quattro impiegati, uno dei quali ancora attivo nel gruppo: tutti respingono gli addebiti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.