Navigation

Credit Suisse non vuole fotografi alla sua conferenza stampa

Tidjane Thiam, CEO di Credit Suisse KEYSTONE/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 febbraio 2017 - 18:25
(Keystone-ATS)

Niente foto d'agenzia oggi per la conferenza stampa di Credit Suisse di presentazione dei risultati annuali: la Keystone ha rinunciato a inviare un reporter in seguito alle nuove regole introdotte dalla banca, che ammette fotografi esterni solo prima dell'evento.

"Le condizioni restrittive rendono purtroppo impossibile una cronaca libera e completa dell'evento", ha affermato il caporedattore Tomas Kadlcik confermando una notizia pubblicata dal sito online del Blick.

Credit Suisse - come già in gennaio UBS - ha deciso che i fotografi possono scattare immagini solo prima dell'inizio della conferenza stampa, poi devono uscire, riferisce il Blick. In tal modo - sostiene il giornale - i dipartimenti di pubbliche relazioni dei due istituti vogliono evitare che circolino foto non troppo brillanti di top manager come Tidjane Thiam (CS) o Sergio Ermotti (UBS).

Ma le agenzie fotografiche non ci stanno. Mandare un fotografo per solo due minuti non vale la pena, spiega Kadlcik. Keystone, Thomson Reuters e AFP avevano già rinunciato a presenziare alla conferenza stampa annuale di UBS del 27 gennaio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo