Tutte le notizie in breve

Il Cremlino accusa gli organizzatori delle manifestazioni di ieri in Russia di "provocazioni".

"Quello che abbiamo visto ieri in diversi posti, ma soprattutto a Mosca - ha detto il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, citato da Ria Novosti - è una provocazione e una menzogna".

"Coloro che in modo molto raffinato e con un linguaggio aulico hanno spiegato che l'azione era autorizzata e che non violava in alcun modo la legge dicevano un'assoluta bugia".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve