Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Cresce pressing su Grecia, nodo a consiglio Ue di Riga

In vista del Consiglio europeo in programma a Riga alla fine della prossima settimana, aumenta il pressing perché la Grecia presenti una lista di riforme "credibile" che le consenta di ottenere gli aiuti ed evitare il default.

A spronare il governo Tsipras è il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis, secondo cui "il governo greco deve presentare una lista di riforme completa e credibile. Abbiamo perso molto tempo. I negoziati sono in corso, ma bisogna accelerare. Solo se la Grecia completa il prossimo passo del programma di riforme, le ultime tranche di aiuti potranno essere corrisposte".

Il vicepresidente ha riconosciuto che alcuni progressi sono stati fatti, ma "bisogna fare di più nell'area del consolidamento di bilancio come sui temi delle pensioni e del mercato del lavoro". Inoltre, ha concluso Dombrovskis, la Grecia "deve proporre riforme e non solo rigettare le proposte che vengono avanzate", anche perché, ha avvertito, ogni giorno che passa senza un accordo rende la situazione della popolazione ancora più difficile.

A dar man forte a Bruxelles è, ancora una volta, la Germania. Un "terzo pacchetto di aiuti è possibile ma solo se le riforme vengono attuate", ha avvertito il ministro dell'economia e vicecancelliere Sigmar Gabriel, sottolineando comunque che un'eventuale uscita della Grecia dall'euro "sarebbe molto pericolosa da un punto di vista politico, non economico", perché "il mondo guarderebbe all'Europa in modo diverso".

Ma Syriza, il partito del premier Alexis Tsipras, insiste su una linea non accondiscendente: il Governo greco, ha ribadito il portavoce Nikos Filis, non accetterà ultimatum del tipo "prendere o lasciare", perché il mandato "del popolo è di ottenere un accordo con i creditori con il quale la Grecia resta nell'euro senza pesanti misure di austerity" e i negoziati arriveranno al punto nei giorni precedenti il summit Ue del 21-22 maggio. Il referendum sulle misure, ha aggiunto, è legato anch'esso alla volontà dei creditori di imporre ultimatum.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.