Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'economia svizzera crescerà quest'anno dell'1,6%: la previsione è degli economisti della banca Raiffeisen, che vedono peraltro il dato come inferiore al potenziale intrinseco del paese, stimato a circa l'1,9%. La differenza è dovuta ai problemi congiunturali dell'Eurozona.

L'Europa rimane anche nel 2015 l'anello più debole dell'economia del pianeta, ha affermato in una conferenza stampa a Zurigo il capoeconomista di Raiffeisen Martin Neff. Si farà comunque sentire l'impatto della politica monetaria della Banca centrale europea e anche il crollo del prezzo del petrolio avrà l'effetto di un programma congiunturale.

Stando all'esperto però alla lunga la Svizzera non potrà sottrarsi alla debolezza della crescita economica nel vecchio continente, tanto più che nel resto del mondo mancano gli impulsi in grado di compensare le difficoltà della zona euro.

Nel dettaglio, quest'anno le esportazioni elvetiche dovrebbero espandersi di un po' più del 2% (contro il 3% del 2014), mentre il settore della costruzione vedrà la crescita limitarsi all'1%. Un dato, quest'ultimo, che visto il sovraccarico delle capacità non è completamente sgradito, ha osservato Neff.

I consumi privati accelereranno leggermente (+1,2% contro +1,0% l'anno scorso) e anche gli investimenti in infrastrutture presenteranno una dinamica più sostenuta (+1,5% contro +0,9%).

Nel mercato immobiliare non è atteso un crash, bensì la continuazione del processo di atterraggio morbido già in atto. Il tasso di disoccupazione dovrebbe scendere dal 3,2 al 3,1%. "Rimaniamo un'isola felice riguardo a competitività, stabilità finanziaria e potenziale di crescita", sintetizza Neff.

Un anno fa il capoeconomista di Raiffeisen aveva previsto un'espansione del prodotto interno lordo svizzero del 2,6% per il 2014. Nel corso dell'anno si è però visto costretto a ridurre la stima, complici le impreviste crisi geopolitiche come quella legata all'Ucraina.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS