ZURIGO - Lo scorso anno in Svizzera si sono tenuti 57 processi riguardanti reati economici di rilievo. Il numero dei casi è diminuito di quasi un quarto rispetto al 2008, ma il totale delle somme in gioco è aumentato notevolmente, indica la società di revisione e consulenza KPMG.
Dalla statistica stilata annualmente emerge che sovente - quasi nel 25% dei casi - i reati sono commessi da manager delle ditte interessate. Continuano a rappresentare una minaccia per le imprese anche le truffe per mestiere.
Dall'esame dei processi riguardanti malversazioni per oltre 50'000 franchi risulta che spesso fra i danneggiati figurano investitori privati (19 casi) e istituti finanziari (13).
In media la cifra delle malversazioni si è attestata a 27 milioni di franchi, contro 14 milioni nel 2008. Il balzo è dovuto principalmente al maggiore grosso caso di riciclaggio di denaro finora esaminato da un tribunale svizzero.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.