Navigation

Crisi: Francia, costi scioperi tra 200 e 400 milioni euro al giorno

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 ottobre 2010 - 09:52
(Keystone-ATS)

PARIGI - Il ministro francese dell'Economia, Christine Lagarde, ha valutato oggi che i costi degli scioperi contro l'impopolare riforma delle pensioni si aggirano "tra i 200 e i 400 milioni di euro al giorno". Lo ha detto la stessa responsabile governativa a Radio Europe 1.
Secondo la Lagarde la bolletta da pagare per l'economia francese è stimata "da alcuni fra 200 e 400 milioni di euro al giorno", ma - ha aggiunto - si tratta comunque di costi "difficili da individuare".
"È evidente - ha proseguito - che il settore chimico, in particolare, che ha un bisogno importante di rifornimento di prodotti petroliferi, soffre".
Ma la Lagarde ha parlato anche di un "danno morale" per la Francia, che ha avuto un'immagine all'estero incrinata dagli incidenti che hanno macchiato le manifestazioni: "l'attrattività del Paese è coinvolta quando si vedono immagini come quelle".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?