Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERLINO - Oltre la metà degli elettori in Germania preferirebbe avere i vecchi marchi tedeschi nel portafoglio piuttosto che gli euro: è quanto emerge da un sondaggio della società di ricerche Ipsos, che conferma l'ostilità dei cittadini nei confronti della moneta unica.
Già il mese scorso, infatti, un altro sondaggio - questa volta della società Tns Emnid - indicava che oltre il 60% dei tedeschi preferirebbe volentieri il marco all'euro.
Secondo il sondaggio Ipsos, realizzato alla vigilia del 20/o anniversario della nascita dell'Unione monetaria (l'1 luglio 1990), nel complesso il 51,4% dei tedeschi vorrebbe tornare alla vecchia valuta: tra questi, il 52% vive nell'Ovest del Paese e il 48% nelle regioni dell'ex Germania dell'Est.
Nella fascia di età tra 50 e 64 anni il 56% degli intervistati ha nostalgia per il marco tedesco, mentre tra i più giovani (16-29 anni) questa percentuale scende al 42%.

SDA-ATS