Navigation

Crisi: Germania; per governo +0,75% pil nel 2012

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 gennaio 2012 - 14:47
(Keystone-ATS)

Per l'anno in corso il governo tedesco conta su una crescita media del pil pari allo 0,75%. Lo scrive il quotidiano economico Handelsblatt in edicola oggi, anticipando i dati del Rapporto sull'economia 2012 che sarà presentato domani dal ministro dell'Economia Philipp Roesler.

Secondo quanto scritto nel rapporto, il 2012 vedrà dapprima un "temporaneo indebolimento della congiuntura, ma nessuna recessione". L'economia tedesca tornerà poi a crescere in una seconda fase dell'anno, scrive il ministero.

Le previsioni del governo si fondano tuttavia sul presupposto che nel corso dell'anno la crisi del debito sarà ancora contenuta e l'incertezza sui mercati gradualmente si dissolva.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?