Navigation

Crisi: Grecia; FT, rapporto Ecofin scettico su salvataggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 febbraio 2012 - 14:26
(Keystone-ATS)

Un rapporto "strettamente confidenziale" sulle proiezioni del debito greco preparato per i ministri delle finanze dell'eurozona esprime forte scetticismo sul piano di bailout (salvataggio) e suggerisce che il governo greco dovrà essere salvato per una terza volta, quando saranno esauriti i fondi dell'accordo varato ieri notte.

Il documento di dieci pagine è stato distribuito la scorsa settimana ma ottenuto solo ieri sera dal "Financial Times" che lo pubblica in prima pagina nella sua edizione britannica.

Secondo gli analisti, le misure di austerity imposte su Atene rischiano di provocare una recessione così profonda che la Grecia non riuscirà a tirarsi fuori dal buco del debito nel corso del nuovo piano di salvataggio.

In particolare, due dei principi cardine del nuovo piano sarebbero controproducenti. Costringendo la Grecia all'austerity potrebbe provocare un aumento dei livelli del debito indebolendo gravemente l'economia, mentre la ristrutturazione del debito potrebbe impedire alla Grecia il ritorno sui mercati finanziari spaventando potenziali futuri investitori.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?