Navigation

Crisi: Grecia; sciopero di quattro giorni delle ferrovie

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 ottobre 2010 - 08:22
(Keystone-ATS)

ATENE - Una settimana di scioperi paralizza da oggi le ferrovie greche per protesta contro la parziale privatizzazione della compagnia di stato Ose.
I treni interurbani e suburbani, compresa la navetta per l'aeroporto, resteranno fermi da oggi sino a mercoledì e poi ancora venerdì provocando la cancellazione o la drastica riduzione dei collegamenti lungo tutta la settimana fino a domenica.
La protesta avviene in concomitanza con l'arrivo in parlamento del disegno di legge sulla privatizzazione che dovrebbe essere approvato domani e che prevede la cessione di una quota non di maggioranza dell'Ose per far fronte a passivi miliardari.
Il governo ha assicurato che gli esuberi di personale saranno riassorbiti in altri servizi dello stato, ma senza soddisfare i sindacati che chiedono di bloccare la riforma prevista nel quadro del piano di austerità e hanno annunciato che le proteste continueranno anche dopo l'approvazione del ddl.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?