Navigation

Crisi: nuovo ambasciatore americano in Cina rassicura su debito

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 agosto 2011 - 15:44
(Keystone-ATS)

Ha voluto subito rassicurare i cinesi sugli investimenti in Usa, che ha definito "sani e sicuri", il nuovo ambasciatore statunitense in Cina, Gary Locke, che ha incontrato la stampa a Pechino. Locke, di origini cinesi, con accanto moglie e figli, ha detto di voler lavorare al "rafforzamento" dei rapporti bilaterali sino-americani.

Poi, a proposito del debito pubblico Usa, del recente declassamento delle finanze pubbliche di Washington e degli investimenti cinesi nel suo Paese, l'ambasciatore ha detto: "Il presidente Barack Obama e il Congresso hanno creato una mappatura per assicurare l'integrità fiscale degli Stati Uniti". "Il fatto poi - ha aggiunto Locke - che molte persone stiano continuando a investire in dollari negli Stati Uniti significa che gli investimenti sono ancora sani e sicuri".

"Essendo un sino-americano - ha detto ancora - ho grande sensibilità e comprensione per i temi della storia e della cultura cinesi". Il nonno di Locke si trasferì negli Stati Uniti più di 100 anni fa per lavorare presso una famiglia nello stato di Washington, di cui Locke è stato governatore dal 1997 al 2005.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?